I Laboratori

I laboratori proposti sono svolti in comunità per adolescenti e possono essere parte di proposte formative per Enti esterni.

ImmaginARTI

Laboratorio espressivo per adolescenti

Il laboratorio espressivo ImmaginARTI nasce nel 2016 presso la CTM “La Passeggiata” con l’obiettivo di offrire a tutti i ragazzi che risiedono in comunità la possibilità di esprimersi e mettersi in gioco all’interno di una cornice emotivamente protetta. In altre parole viene dato loro un tempo, uno spazio e del materiale perché possano cominciare a tradurre, secondo un linguaggio non verbale, i propri vissuti emotivi.
I materiali non vengono decisi a priori, ma sono concordati di volta in volta sulla base delle loro esigenze. I ragazzi sono liberi di usare diverse tecniche espressive – il legno, la creta, la cartapesta, le tempere, le matite – e di decidere autonomamente l’oggetto da realizzare. Il laboratorio viene svolto a cadenza settimanale in assetto di gruppo e a cadenza mensile in assetto individuale. Conduttrici Dott.ssa Marta Boeri e Dott.ssa Silvia Ferreri

Che storia le Emozioni!

Il laboratorio è svolto in assetto gruppale per un totale di 6/8 incontri. Lo scopo del laboratorio è quello di aiutare i ragazzi a riconoscere e discriminare le emozioni attraverso delle costruzioni narrative. Il presupposto è che attraverso la scena di un film, le parole di un cantante o le proposte figurative di un artista i ragazzi possano arricchire il proprio lessico emotivo e imparare ad avvicinare, nella metafora del racconto, i sentimenti e le emozioni che sperimentano quotidianamente. Strumenti fondamentali sono il giocare insieme (soprattutto a dei giochi che stimolano la fantasia e la narrazione) e la co-costruzione di gruppo. Giocare insieme permette ai ragazzi di contattare vissuti anche dolorosi in una dimensione ludica e la co-costruzione di gruppo consente a ciascuno di loro di arricchirsi attraverso l’espressione dei compagni e di partecipare attivamente, “prendendo a prestito” la mente di un adulto, al processo di rielaborazione narrativa. Conduttrici Dott.ssa Marta Boeri e Dott.ssa Silvia Ferreri

Raccontami una storia

Laboratorio narrativo-espressivo per pre-adolescenti

Il laboratorio viene svolto presso la CTM “Cascina Gasera” con cadenza settimanale. L’obiettivo del laboratorio – pensato per minori di età compresa tra gli 11 e i 14 anni – è quello di aiutare i ragazzi a sviluppare le capacità di mentalizzazione e di autoregolazione necessarie al faticoso percorso di definizione e costruzione dell’identità. All’interno di un contenitore emotivo che favorisce il dialogo e il rispecchiamento tra pari viene data loro la possibilità di usare le storie per imparare a riconoscere e a nominare i propri vissuti emotivi e di usare il gruppo per imparare a negoziare la propria immagine di sé nel continuo confronto con l’altro. Nato dall’esperienza del laboratorio “Che Storia le emozioni”, questo dispositivo clinico è pensato per dare ai ragazzi la possibilità di esplorare, nelle dimensioni rassicuranti della ripetitività e del gioco, le angosce e le fatiche delle loro storie di vita e di sviluppo. Gli incontri sono tutti scanditi da un rito iniziale, un gioco di rispecchiamento, un’attività ludica a tema ed una storia. Conduttrici Dott.ssa Marta Boeri e Dott.ssa Silvia Ferreri

Laboratori espressivi di arte terapia

Un setting creativo all’interno di comunita’ terapeutiche per minori. Un luogo ed un tempo definito, costante e continuativo, per creare occasioni di nascite e rinascite psichiche condivisibili. Uno sguardo fenomenologico, ermeneutico, psicodinamico, che stimola il campo intrapsichico ed accompagna all’interpsichico. I materiali artistici sono strumento per aprire mondi interni e renderli spazi di relazione. Essi proteggono dalle dimensioni più dolorose e permettono di vedere nuove possibilità, in quanto le incarnano. Il fine prioritario è l’attivazione del processo creativo, attraverso una relazione terapeutica, grazie alle dinamiche che i materiali dell’arte offrono. La permanenza dell’oggetto creato garantisce una sopravvivenza riconoscibile. Scopriamo di poter dare vita a nuove immagini, per valorizzare e sostenere nuovi percorsi, avere cura della mente, accogliere ed elaborare qualsiasi contenuto. L’intenso lavoro di rete e’ svolto insieme a tutti i preziosi operatori coinvolti nell’impegno con fragili esistenze in evoluzione. Conduttrice Dott.ssa Maria Elena Vespa

Laboratorio “GioCare”

Il laboratorio “GioCare” ha una duplice valenza, ludica ed espressiva. Dalle prime esperienze sperimentali del 2016, il laboratorio si è sviluppato in diverse forme, ma gli scopi sono rimasti invariati, anche se perseguiti con modalità talvolta molto differenti. In primo luogo vi è l’esigenza universale per le persone di giocare, ovvero di dedicarsi ad un’attività con fini prettamente ricreativi. Uno dei principali obiettivi del laboratorio è proprio quello di imparare ad interagire cooperando senza escludere nessuno. Nel gioco strutturato viene infatti offerta la possibilità di confrontarsi agendo il proprio agonismo in un contesto capace di contenerne gli eccessi e di stimolare la ricerca di un equilibrio.
In questi anni il laboratorio ha assunto diverse forme a seconda dell’età, delle caratteristiche dei diversi gruppi che hanno partecipato e delle caratteristiche delle diverse strutture nelle quali vengono svolti: dalla cadenza saltuaria e principalmente estiva dei laboratori svolti nella CTM “La Passeggiata” di Acqui Terme, alla cadenza settimanale e organica della CTM “Cascina Gasera” di Castell’Alfero. In questi anni si è potuto appurare che, col progredire di questo tipo di esperienza, svariate pratiche di gioco sono entrate a far parte di quei riti che accompagnano la vita della comunità. Conduttore Dott. Federico Toniolo

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com